Scuola: quando le assenze possono diventare un problema?

Back
Blog - lunedì 12 marzo

assenze scolastiche bocciaturaE’ questo il periodo dell’anno dove professori e studenti cominciano a fare il punto della situazione sull’anno scolastico, controllando a che punto del programma le classi si trovano e come dovranno essere organizzate le restanti settimane dell’anno. Per alcuni studenti questa fase si traduce anche nel calcolo dei giorni di assenze scolastiche fatti poiché, purtroppo, al raggiungimento della soglia massima consentita la bocciatura diventa un rischio concreto.

Nonostante la valutazione resti sempre poi nelle mani del Consiglio di Classe, che considera anche l’eventuale presenza di documentazione, l’anno scolastico potrebbe a questo punto essere in pericolo. Anche in casi in cui lo studente non presenti insufficienze o abbia sufficienti elementi di giudizio.

Quante assenze posso fare?

L’articolo 14 – comma 7 – del Decreto del Presidente della Repubblica del 22 giugno 2009 n. 122, riporta che:

“…ai fini della validità degli anni scolastici – compreso l’ultimo anno di corso – per procedere alla valutazione finale di ciascuno studente, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato. Le istituzioni scolastiche possono stabilire, per casi eccezionali, analogamente a quanto previsto per il primo ciclo, motivate e straordinarie deroghe al suddetto limite. Tale deroga è prevista per assenze documentate e continuative, a condizione che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati. Il mancato conseguimento del limite minimo di frequenza, comprensivo delle deroghe riconosciute, comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non ammissione alla classe successiva o all’esame finale di ciclo”

Come vedi, si parla di ore, e non di giorni, e quindi considera che anche le entrate posticipate e le uscite anticipate avranno un loro peso.

Per esempio, se sei uno studente che frequenta il secondo anno del liceo delle Scienze Umane:

  • le ore totali annuali sono 891;
  • i tre quarti delle ore annuali sono circa 669;
  • potrai quindi permetterti un massimo di 222 ore di assenze scolastiche.

Cosa si cela dietro ad un elevato numero di assenze scolastiche?

Purtroppo, in una scuola in presenza, le ore effettive in classe sono un elemento vincolante per la promozione. Se anche tu ti trovi al limite delle ore di assenza e non vuoi perdere l’anno scolastico, iScuola® può correre in tuo aiuto: in quanto scuola privata digitale, possiamo essere la tua soluzione e permetterti di concludere l’anno con noi, senza che l’elemento delle assenze influisca sul tuo andamento scolastico.

iScuola guarda oltre: infatti per noi non è una questione di ore in presenza ma di qual è la storia dietro ad ogni studente. Come in quella di Memona, che conoscerai nel video qui a fondo pagina; lei è una delle nostre studentesse che, più forte dei suoi problemi di salute – e dopo alcune esperienze non felici con scuole tradizionali – ha trovato nel metodo iScuola® il supporto adatto per recuperare gli anni scolastici persi.

Abbiamo costruito la nostra learning strategy intorno ad esperienze che riguardano:

  • Alunni colpiti da gravi patologie o impediti a frequentare la scuola, quindi con disabilità oppure affetti da disturbi cronici o ancora con temporanei problemi fisici o infortuni;
  • Studenti che non possono seguire fisicamente le lezioni in presenza in classe, sia per una problematica di barriere architettoniche o per difficile raggiungibilità dell’edificio scolastico;
  • Studenti che seguono cure, sono ospedalizzati o hanno esami ospedalieri frequenti che vengono fissati in orari che normalmente vengono occupati dalle lezioni diurne a scuola;
  • Studenti le cui assenze rendono difficile recupero di materiale, di interrogazioni o verifiche non svolte secondo le tempi della classe.

Scuola e tecnologia, la cura vincente

La qualità della preparazione scolastica è proprio il fulcro della nostra strategia, insieme alla possibilità che la tecnologia ci offre di renderla liberamente fruibile in qualsiasi momento della giornata e da qualsiasi luogo. Infatti:

  • costruiamo percorsi personalizzati per ogni studente;
  • le nostre lezioni sono consultabili da tablet, smartphone e computer connessi ad internet;
  • risolviamo la mancanza di interazione con gli insegnanti, disponibili a scuola in un tempo e luogo limitati, con i nostri tutor e docenti presenti e raggiungibili tramite videoconferenza in diretta e piattaforma di messaggistica istantanea.

Tutto questo diventa l’arma in più per quegli studenti che hanno accumulato una grande quantità di assenze scolastiche non per pigrizia o negligenza, ma per coloro che non hanno trovato nella scuola tradizionale la disponibilità o, qualora ci fosse, gli strumenti idonei per lo studio a distanza.

Se anche tu hai problematiche di salute che ti impediscono la regolare frequenza scolastica e cerchi una scuola che ti permetta di studiare in libertà, richiedici una consulenza gratuita o un preventivo.

Potrebbe interessarti

Blog - venerdì 11 maggio